Come raggiungere le Isole Minori

Pin It

In traghetto o aliscafo


Isole Eolie

Le Isole Eolie sono collegate a Napoli da Snav, da Siremar e da Alilauro (che in estate offre anche un servizio di trasporto intermodale bus+aliscafo tra Roma e l’arcipelago, con imbarco a Napoli), a Reggio Calabria dagli aliscafi di Ustica Lines, a Palermo e Cefalù da Ustica Lines, a Milazzo da Ustica Lines e da NGI (Navigazione Generale Italiana). Non tutte le linee fermano in tutte le isole; in questo caso il cambio si effettua in genere a Lipari o a Salina.

Ustica

Ustica è servita quotidianamente da Siremar che la collega a Palermo con 4 corse al giorno in estate e con 2 o 3 corse (a seconda dei giorni) il resto dell’anno. Da giugno a settembre è inoltre compresa nella rotta Napoli-Trapani via Ustica e isole Egadi, servita dagli aliscafi di Ustica Lines.

Isole Egadi

Le Isole Egadi (Favignana, Levanzo e Marettimo) sono collegate più volte al giorno a Trapani da Ustica Lines e da Traghetti delle Isole, e a Marsala da Ustica Lines; a Napoli e Ustica, sulla rotta solo estiva Napoli-Trapani, da Ustica Lines.

Pantelleria

Pantelleria è collegata giornalmente a Trapani da Traghetti delle Isole e da Siremar.

Isole Pelagie

Le Isole Pelagie (Linosa e Lampedusa) si raggiungono da Porto Empedocle con il traghetto Siremar e, dal 15 giugno al 15 settembre, con l’aliscafo di Ustica Lines, che, almeno nel viaggio di andata verso le isole è sicuramente da preferibile al traghetto, che parte da Porto Empedocle tutti i giorni alle 24:00 circa (che possono facilmente diventare l’1:00 o le 2:00 del mattino) e l’alternativa nel periodo di alta stagione è dormire in una delle cuccette claustrofobiche e malfunzionanti, in una delle poche poltrone (che ovunque, in qualsiasi nave non sono il massimo della comodità), o arrangiarsi alla meglio perché il traghetto è piuttosto piccolo e in luglio e agosto non c’è molto posto neanche per stendersi con un materassino o un sacco a pelo. Al ritorno invece si viaggia di giorno e quindi si può stare più comodamente sul ponte.

Le Isole Eolie sono collegate a Napoli da Snav, da Siremar e da Alilauro (che in estate offre anche un servizio di trasporto intermodale bus+aliscafo tra Roma e l’arcipelago, con imbarco a Napoli), a Reggio Calabria dagli aliscafi di Ustica Lines, a Palermo e Cefalù da Ustica Lines, a Milazzo da Ustica Lines e da NGI (Navigazione Generale Italiana). Non tutte le linee fermano in tutte le isole; in questo caso il cambio si effettua in genere a Lipari o a Salina.

Ustica è servita quotidianamente da Siremar che la collega a Palermo con 4 corse al giorno in estate e con 2 o 3 corse (a seconda dei giorni) il resto dell’anno. Da giugno a settembre è inoltre compresa nella rotta Napoli-Trapani via Ustica e isole Egadi, servita dagli aliscafi di Ustica Lines.
Le Isole Egadi (Favignana, Levanzo e Marettimo) sono collegate più volte al giorno a Trapani da Ustica Lines e da Traghetti delle Isole, e a Marsala da Ustica Lines; a Napoli e Ustica, sulla rotta solo estiva Napoli-Trapani, da Ustica Lines.

Pantelleria è collegata giornalmente a Trapani da Traghetti delle Isole e da Siremar.
Le Isole Pelagie (Linosa e Lampedusa) si raggiungono da Porto Empedocle con il traghetto Siremar e, dal 15 giugno al 15 settembre, con l’aliscafo di Ustica Lines, che, almeno nel viaggio di andata verso le isole è sicuramente da preferibile al traghetto, che parte da Porto Empedocle tutti i giorni alle 24:00 circa (che possono facilmente diventare l’1:00 o le 2:00 del mattino) e l’alternativa nel periodo di alta stagione è dormire in una delle cuccette claustrofobiche e malfunzionanti, in una delle poche poltrone (che ovunque, in qualsiasi nave non sono il massimo della comodità), o arrangiarsi alla meglio perché il traghetto è piuttosto piccolo e in luglio e agosto non c’è molto posto neanche per stendersi con un materassino o un sacco a pelo. Al ritorno invece si viaggia di giorno e quindi si può stare più comodamente sul ponte.