Mozia

Pin It
Fondata dai fenici nell’VIII sec. a.C. Motya (Mozia) fu una delle tre principali colonie fenicie in Sicilia insieme a Palermo e a Solunto. Successivamente divenne il maggiore centro punico della Sicilia, ma nel 397 a.C. fu completamente rasa al suolo datiranno di Siracusa Dionigi I.

È l’unico dei tre siti fenici sul quale non fu costruito niente in epoche successive, ma fu ugualmente scoperta solo nel Seicento e cominciata a scavare agli inizi del XX sec. per volere dell’archeologo, ornitologo, factotum Joseph Whitaker, al quale si deve anche la fortuna del vino Marsala. Le rovine occupano tutta l’isola di San Pantaleo, raggiungibile in pochi minuti di barca dalla terraferma (o di sguazzo nello stagno, ma è veramente poco consigliabile, anche perché giustamente al museo non vi faranno entrare).

All’inizio dell’area archeologica si trova, oltre la biglietteria, il Museo Whitaker, che raccoglie i reperti rinvenuti durante gli scavi sull’isola. Fra tutti, il Giovanetto di Mozia, una grande scultura marmorea del V sec. a.C. raffigurante un uomo (probabilmente un ufficiale di alto rango) in posa sensuale e disinvolta, con una tunica che fascia le forme atletiche del suo corpo muscoloso.

Fuori dal museo iniziano le rovine.
La Casa dei Mosaici, un complesso di due abitazioni i cui pavimenti sono decorati con mosaici in bianco e nero. Verso nord si costeggia un tratto ben conservato delle mura seguendo piste sterrate che anticamente erano le vie principali della città, molte delle quali terminavano presso la porta nord, adesso difficilmente riconoscibile. A sinistra dela porta, lungo la riva, si trovano la necropoli e il tophet, il santuario fenicio-punico dove sono stati rinvenuti la maggior parte dei reperti. Poco lontano dalla porta, verso l’interno, si stende un quartiere industriale punico anticamente dedicato alla produzione di vasellame e ceramiche.

Area archeologica di Mozia Orari:
Da aprile a ottobre: 09:00-19:00
Da novembre a marzo: 09:00-12:00
Aperto tutti i giorni.

Hotel Consigliati

Hotel d'Orange d'Alcantara

Hotel d'Orange d'AlcantaraL'Hotel d'Orange sorge nel cuore della verdeggiante Valle dell'Alcantara, con Taormina, l'Etna e Giardini Naxos entro un raggio di 20 km. A conduzione [...]

Il Kassar Relais

Il Kassar Relais Dotata di una terrazza con vista panoramica sulla campagna siciliana, la struttura a conduzione familiare Il Kassar Relais vanta camere moderne e cli [...]

Don Giovanni Hotel

Don Giovanni HotelSituato a 5 km da Sambuca e circondato da uliveti e vigneti, il Don Giovanni offre una piscina con area idromassaggio, il noleggio di biciclette gratu [...]

Ottocento Sul Mare

Ottocento Sul MareUbicato a 3 minuti a piedi dalla spiaggia sabbiosa di Nizza di Sicilia, l'Ottocento Sul Mare è un edificio ristrutturato del XVIII secolo che offre c [...]

Agriturismo Serra San Biagio

Agriturismo Serra San BiagioSituato a 6 km da Giardini Naxos, l'Agriturismo Serra San Biagio offre una piscina, un campo da tennis e camere dall'arredamento tradizionale con aria [...]

Le Oreadi

Le OreadiImmerso nella campagna siciliana, l'agriturismo Le Oreadi offre vino, olio e altri prodotti di produzione propria e vanta un ampio giardino, una pisci [...]

Libertà Uno

Libertà UnoSituato a Francavilla di Sicilia, sulla costa nord-orientale dell'isola, il Libertà Uno offre alloggi climatizzati e la connessione Wi-Fi gratuita in [...]